Cosa sono i Bicchieri Tumbler e cosa li caratterizza

Tra i bicchieri da cocktail rientrano anche i tumbler che, come tutte le suppellettili in vetro della medesima categoria, devono possedere specifiche e peculiari caratteristiche che, a prescindere dal design, esaltino il liquore da degustare, enfatizzandone l’aroma e i profumi.

A differenza dei bicchieri da vino, i bicchieri Tumbler sono privi di stelo, presentano una forma cilindrica o tronco-conica, sono leggermente svasati, hanno pareti spesse, adatte a contenere il ghiaccio o la frutta che sovente vengono aggiunti ai cocktail, un fondo piuttosto alto e spesso (fino a 2 centimetri). A proposito di altezza, essa varia da 50 a 180 mm, come varia pure la forma, in base al tipo di liquore da servire.

Questi straordinari prodotti in vetro per la preparazione e il servizio di liquori e cocktail si differenizano in: bassi (o old fashioned), medi e alti (o Delmonici).

Le diverse tipologie di Tumbler 

Se volete offrire ai vostri ospiti un liquore on-the-rock (cioè con ghiaccio) uno short drink (un liquore “corto”, come quello servito nella tradizionale coppetta), la suppellettile più idonea sono i bicchieri Tumbler old fashioned, cilindrici, larghi e bassi, con una capienza di circa 180 ml, che può essere adoperato anche per la miscelazione diretta ad esempio del Negroni o del Jack e Menta, e in generale di tutte quelle bevande ad alta gradazione alcolica e dal sapore intenso.

Il Tumbler medio ha la stessa forma del precedente, ma una capienza di circa 240 ml, che lo rendono adatto per medium drink come Mojito o Caipiriña, o per quelli realizzati con l’aggiunta di soda.

Il bicchiere alto (o Delmonico, dal nome del locale che lo utilizzò per primo) può contenere circa 350 ml di liquido, ed è quindi adatto per long drink come Bloody Mary e Brandy Egg Nog.

Una precisazione e una chicca in materia di bicchieri tumbler

Per i puristi, questo genere di bicchieri possono essere esclusivamente in vetro trasparente, privi di scritte, disegni e motivi decorativi, per riuscire ad esaltare al meglio le caratteristiche cromatiche del liquore che contengono.

Tuttavia, se voi non siete così rigidi ed “estremisti” potreste optare per MOSAÏQUE TUMBLERS, il SET da 6 bicchieri in cristallo allegri e colorati, proposti da Baccarat a 1.050 uro (e pensate che visto che il costo al pezzo è di 210 euro, comprando il servizio completo state risparmiando poco più di 200 euro!).

D’altronde Baccarat è una garanzia: si tratta di un produttore francese che coi suoi cristalli ha incantato re, zar e maharaja, e che ha festeggiato i suoi 250 anni di storia con una grande mostra nelle gallerie del Petit Palais di Parigi, tra lampadari, calici, vasi, bicchieri e flaconcini da profumo.

Fondata nel 1764 ad opera del vescovo di Metz, fu nel 1816 che prese il via la prima collezione composta dai primi quattro cristalli Baccarat, finestre di vetro e specchi; nel 1823 venne creato il primo servizio di bicchieri per re Luigi XVIII di Francia, e da allora in poi per Re Carlo X, Napoleone III e i Presidenti della Repubblica fino ad oggi.

Dunque, se volete garantivi dei Tumbler di qualità non vi resta che scegliere tra:

  • VERRES DE LÉGENDE PARIS 1889: in cristallo soffiato, delicatamente sabbiato e inciso da un lato con la Torre Eiffel, e dall’altro con il Palazzo Trocadéro (costo 200 euro)
  • EQUINOXE: ricoperto con un motivo grafico formato da piccoli cerchi che si alternano e da sottili tagli a chicco di riso abilmente riprodotti sul cristallo trasparente traslucido mediante uno stencil (prezzo 125 euro)
  • ARLEQUINBICCHIERE OLD FASHIONED: dalla sapiente lavorazione artigianale (a 125 euro)
  • MASSÉNA: bicchiere highball in cristallo trasparente a 125 euro (disponibile anche nella versione bassa allo stesso prezzo)
  • BÉLUGA: cofanetto con 2 tumbler in cristallo trasparente, disegnato da Savinel & Rozé, perfetto per sorseggiare liquori raffinati (per una spesa di 150 euro)
  • TALLEYRAND HARCOURT: il bicchiere che rivisita la regale forma architettonica della collezione classica Harcourt 1841, la più antica presente negli archivi di Baccarat, rinomata per il suo design iconico.
  • ABYSSE (BICCHIERE BASSO): per 210 euro per un set da due pezzi.

Se poi non badate a spese potreste concedervi il lusso di “COCKTAIL PARTY IN A BOX”, un set di otto bicchieri in cristallo da cocktail racchiusi in un’unica confezione. Prezzo? Appena (si fa per dire!) 1260 euro (pensate che nella versione “limited edition” vi costa pure 100 euro in più!).